Passa ai contenuti principali

Educazione Interiore


Caro lettore e cara lettrice!

Ad una pagina come questa non ci si arriva per caso, nemmeno l'esserci capitato involontariamente può giustificarlo, perchè nel caso fosse così, considerando che io sono pressochè sconosciuto, ciò a maggior ragione rafforza la mia idea che questo momento è il frutto di una ricerca; ritengo quindi che tutto ciò meriti delle parole speciali.

Si dice che ognuno di noi abbia dentro di se il proprio Maestro. Mi sono chiesto per anni a chi dovevo dare retta, se a ciò che sentivo dentro, oppure a tutti gli Insegnanti che ho seguito durante la mia formazione, ai testi che ho studiato, a cosa? Forse a quello che sto per dirti io? 

 Dopo una ventennale esperienza di pratica, quello che posso consigliarti non è di credere a me o a chiunque altro. Puoi credere o essere convinto di qualcosa, non c'è differenza, mi capisci? Perchè quello che devi fare è proprio capire, comprendere, non credere!

Bisogna coglierlo il Maestro dentro di se, non è sufficiente crederci; almeno non lo è più se sei arrivato ad una pagina come questa dispersa nel web! E per comprendere ciò che hai dentro, inizia dal fatto che è stato proprio Lui a metterti sulla strada della ricerca.

Io "Lui" la chiamo Coscienza, ma è stato definito in tanti modi: Anima, Spirito, Essere, e per arrivarci sono stati trasmessi molti metodi, diversi, a partire dal fatto che in epoche remote sono stati custoditi e praticati in luoghi diversi del nostro Pianeta. Ad ogni modo, ogni metodo si pone come obiettivo la ricerca interiore, e si può considerare di esso, che la sua pratica non sia altro che un' Educazione.

Si parla tanto di consapevolezza nel nostro tempo, che spesso viene confusa con le forme più o meno elevate della nostra conoscenza, con il rischio di ricadere sempre e solo nell'essere convinto di qualcosa. Proprio come molte persone ritengono sia giusto seguire un corso di Yoga perchè fa bene, o perchè rilassa, per fare un esempio.

Non c'è niente di più lontano dalla realtà! Nonostante ci si possa convincere del contrario, si tratta ancora di una confusa forma di conoscenza, visto che anche fare una passeggiata rilassa. Gli esperti a questo punto non potranno che darmi ragione, lo Yoga è tutt'altro che una passeggiata.

Tu non confondere il fatto che tutti camminano e sanno usare le gambe, ovvero, che a chiunque è accessibile la pratica dello Yoga potendo eseguire tutte quelle posizioni, o più semplicemente, riuscendo a rimanere seduto fermo per una pratica più interiore. Come invece ti dicevo questo non è il risultato, queste sono le tecniche che devono produrre il risultato, e non si può certo dire che tutto avvenga in uno modo scontato.   

Per anni, i primi soprattutto, i primi che ho iniziato a praticare lo Yoga nonostante fossi a contatto con Insegnanti e Maestri, ho sempre vissuto nel dubbio se avessi o meno raggiunto dei risultati, e forse vale la stessa cosa anche per te. Ma ti sei mai fermato a chiederti quali? Quali risultati vuoi ottenere? E stato scioccante rendermi conto che in realtà non lo sapevo.

Tanti anni fa, quando per la prima volta mi sono avvicinato alla Pratica, lo feci stimolato dalle tante letture filosofiche e narrative soprattutto legate alla cultura Orientale. Yogananda, Osho, Gurdjieff, per citarne alcuni, e mi sto riferendo a testi ampiamente diffusi e letti dalla stragrande maggioranza delle persone.

Tuttavia non iniziai per caso un corso in una palestra perchè cercavo un maggior benessere, e convinto dalle tante parole, mi fu più spontaneo seguire dei Ricercatori Indipendenti, quello che oggigiorno mi sento un pò anche io. Ad ogni modo, grazie ad un'attiva e costante riflessione, ciò mi ha permesso di comprendere quale sia il primo vero Insegnamento, ovvero, aiutare le persone a comprendere ciò che stanno cercando.

Per farlo è necessario essere Educati, ognuno deve educare se stesso non solo attraverso la conoscenza, soprattutto attraverso le tecniche pratiche. Sapere di avere una mano e diverso dal saperla usare. Per poter disporre della propria conoscenza serve la pratica, e tu sai che dentro di te esiste qualcosa di speciale, ma ancora le tue esperienze non sono fuori dal dubbio, ancora non hai potuto "stringere nelle mani" questo risultato.

Eppure gli Illuminati parlano di esperienze concrete! 

Non mi soffermerò sul perchè, e sono consapevole che questa non sia l'unica strada, ma io ho scelto di raggiungere l'obiettivo condividendo la pratica dell'Hatha Yoga, del Pranayama e della Meditazione, che ho iniziato a praticare con una certa progressione e passione negli anni. 

Trova la tua strada! Non accontentarti di crederci. Devi capire che i metodi e gli Insegnamenti sono tutti finalizzati all'Educazione, al fine di poterti permettere di entrare in contatto con la parte più profonda di te stesso. Sono vere è proprie tecniche, con uno scopo, ma non sono quel risultato transitorio che la stragrande maggioranza delle persone crede di aver trovato.

Non credere mai a nulla che non tu non possa verificare in prima persona!